Valter Casini | Creative

Sia nell’affrontare i numeri che le parole o le immagini, la componente creatività è da sempre la cifra di Valter Casini.

Ha diretto lavoratori creativi, è stato direttore artistico di molti eventi, ha realizzato format di ristoranti, locali, discoteche, ha fatto regie, ha fatto il giovane assistente del fotografo Angelo Frontoni e lui stesso negli anni 80 ha fatto il fotografo mentre faceva l’economista (o ha fatto l’economista mentre faceva il fotografo…chi può dirlo o saperlo?).

Ha immaginato e concepito e disegnato oggetti, arredi, abbigliamento.
Ha concepito la nota penna OLTRE, da lui definita lo strumento per immobilizzare parole e pensieri,consigliando a chi l’ha acquistata che il “senso della penna lo si percepisce guardandola dall’alto, dal suo lato che la rende più piccola, esattamente come tutte le cose della vita”.
Oltre fu realizzata in 499 esemplari in metacrilato tornito a mano da barra piena da Maestri tornitori tedeschi e con il pennino in oro.
Garantita a vita.

E dal momento che, come ci ha detto lui in home page, si sente portato per tutto quello che non ha mai fatto, ora è preso dalla creazione di “talking objects”, delle installazioni che trasmettono attraverso il senso degli oggetti pensieri.

Alcune delle sue “opere”:

AMMOR, dove un cartello stradale NON SOSTARE diventa NON SOSTARE SENZA DI TE

WAITING 4U, una rosa bianca in un vaso di cartone

WHEN YOU LISTEN TO YOUR HEART, YOUR HEAR WHAT HAPPENS IN SOMEONE ELSE’s HEART (un busto di donna con il cuore di plexiglass, le cuffie auricolari collegate al cuore, al posto dei capelli le lettere dell’alfabeto.

I’M ALREAY DISTURBED, PLEASE COME IN (il titolo dell’opera scritto su un cartello appeso alla maniglia di una porta)

BUIO VIRTUALE (occhiali da realtà virtuale nei quali si vede il buio)

WE WILL HUNGRY AND CONNECTED (una piatto da portata con dentro degli spaghetti di filo elettrico e un prendipasta per servirli)

I MIEI PENSIERI SU DI TE (un manichino di donna completamente vestito di foglietti con le frasi dei baci Perugina)

PETROLIO (Una pistola erogatrice di benzina da cui escono lettere dell’alfabeto e che ha al posto del tubo una pellicola cinematrografica e il distributore è fatto di libri, dedicata a Pier Paolo Pasolini)

REAL WORD (opera realizzata con tutti i componenti del Monopoli dove tutti i segnaposto sono in prigione)

EMPTY CAGE, FREE BIRD (una gabbia per uccelli con la porta aperta dove la scritta Empty Cage è cancellata e sostituita da Free Bird)

EXPETATIONS – REALITY (un cordone rosso che crea una grande freccia dritta (expetations) e una tortuosissima (reality)

LA CRISI (una moneta da due euro e quattrocento monete da cinque lire)

SPIRITO NATALIZIO (una bottiglia di alcol denaturato con il cappello da babbo Natale)

THE DIFFERENCE ( l’anima dell’uomo e della donna, rappresentate da un interruttore on-off per l’uomo e decide di potenziometri regolabili per la donna)

TAMAI (una mano di donna con delle manette, una chiusa al polso e una aperta libera)

QUI SIAMO GENTE COSI’ (una parere di sveglie)

LETAL WEAPON (un rossetto e un grande proiettile di mitragliatrice)

Molto ha fatto discutere la sua opera “ USA & GETTA (la bomba)”, certamente fra le sue più dense.